contact us

Use the form on the right to contact us.

You can edit the text in this area, and change where the contact form on the right submits to, by entering edit mode using the modes on the bottom right.

           

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

2016 Finalisti

2016     2015     2014     2013     2012     2011     2010     2009     2008     2007

 

2016 FINALISTi

Migliore Opera di Narrativa Straniera

 

Ecco i finalisti della X edizione del Premio Gregor von Rezzori - Città di Firenze per la migliore opera di narrativa straniera:

 

MIRCEA CĂRTĂRESCU   ABBACINANTE. IL CORPO. (Blinding) - Voland - Traduzione di Bruno Mazzoni

Mircea Cărtărescu è nato a Bucarest nel 1956. Poeta, romanziere, musicista, giornalista, membro dell'Unione degli Scrittori rumeni, del PEN rumeno e del Parlamento Culturale Europeo, è uno dei più interessanti scrittori dell'Est Europeo. Ha vinto premi importanti sia in Romania che all'estero tra cui il Premio Internazionale per la Letteratura nel 2012 a Berlino, l'anno successivo lo Spycher-Leuk in Svizzera e nel 2015 il Premio di Stato per la Letteratura Europea in Austria. Tra i suoi libri pubblicati in Italia:  Nostalgia, Travesti, Perché amiamo le donne, Abbacinante (editi da Voland).

 

 

Photo by Eric M

Photo by Eric M

DANY LAFERRIÈRE  TUTTO SI MUOVE IN TORNO A ME (The world is moving around me) - 66thand2nd - Traduzione di Giuseppe Grimonti Greco e Francesca Scala

Danny Laferrière è nato a Port-au-Prince, Haiti, nel 1953. Nel 1976 ha dovuto lasciare il suo paese e si è stabilito a Montréal. Dopo diversi lavori è diventato un noto giornalista. Nel 1985 pubblica il suo primo romanzo, Come fare l'amore con un negro senza fare fatica (La Tartaruga) da cui è stato tratto un film. Nel 2009 ha vinto il Prix Médicis con L'enigma del ritorno. Nel 2013 è stato eletto all'unanimità membro dell'Académie Française dove occupa il seggio di Montesquieu, diventando così il primo haitiano, ma anche il primo canadese ad ottenere questa onorificenza. Tra i vari libri, quelli pubblicati in Italia: Verso il Sud (La Tartaruga), Paese senza cappello (Nottetempo), Tutto si muove intorno a me (66thand2nd).

 

 

YIYUN LI   PIÙ GENTILE DELLA SOLITUDINE  (Kinder than solitude) - Einaudi - Traduzione di Laura Noulian

Yiyun Li è nata a Pechino nel 1972. Nel 1996 si è laureata in Medicina, poi si è trasferita negli Stati Uniti. Ora vive in California. Ha collaborato con «The Paris Review«», «Glimmer Train», «Prospect» e«The New Yorker» che, nel 2010, l'ha nominata tra i 20 migliori scrittori americani con meno di 40 anni. Nello stesso anno ha ricevuto il prestigioso McArthur "Genius" Prize.  Il suo primo libro, Mille anni di preghiere (Einaudi), ha vinto il Frank O'Connor Short Story Award, il Pen/Hemingway Award e il Guardian First Book Award, mentre il suo romanzo I girovaghi (Einaudi) ha vinto la medaglia d'oro del California Book Award for Fiction. Il suo libro più recente è Più gentile della solitudine(Einaudi).


 

Dinaw_Mengestu.jpg

DINAW MENGESTU  TUTTI I NOSTRI NOMI (All our names) - Frassinelli - Traduzione di Mariagiulia Castagnone

Dinaw Mengestu è nato ad Addis Abeba nel 1978. A due anni con la madre e la sorella ha raggiunto il padre negli Stati Uniti durante gli anni del "Terrore rosso". I primi due romanzi, Le cose che porta il cielo (Piemme) e Leggere il vento (Piemme) hanno hanno subito riscosso l'attenzione della critica ed ha ricevuto alcuni dei premi letterari più prestigiosi degli Stati Uniti, come il Guardian First Book Award, il Los Angeles Times Art Seidenbaum Award for First Fiction e l'Ernest J. Gaines Award for Literary Excellence, tra altri. Inoltre, nel 2012 ha ricevuto il MacArthur "Genius" Prize. Tutti i nostri nomi (Frassinelli) è il suo terzo romanzo.
 


 

Lorrie_Moore.JPG

LORRIE MOORE  BARK (Bark) - Bompiani - Traduzione di Alberto Pezzotta

Lorrie Moore, nata a New York nel 1957, è famosa sopratutto per i suoi racconti pieni di umorismo e pathos allo stesso tempo. Ha contribuito al "Paris Review" e il suo primo racconto apparso sul "New Yorker" venne incluso da John Updike in The Best American Short Stories of the Century. Ha ricevuto molti riconoscimenti tra cui nel 1988 l’O. Henry Award, l’Irish Times International Prize for Literature per Ballando in America (Bompiani)il PEN/ Malamud Award e il Rea Award. Ed è membro dell’American Academy of Arts and Sciences e dell'American Academy of Arts and Letters. Editi da Bompiani sono usciti Tutto da solaBallando in AmericaOltre le scale e Amo la vita e Bark.

 


 PREMIO GREGOR VON REZZORI

PER LA MIGLIOR TRADUZIONE DI UN'OPERA DI NARRATIVA STRANIERA

fulvio ferrari.jpg

FULVIO FERRARI

L'ARTE DI COLLEZIONARE MOSCHE  by Fredrik Söjberg (Iperborea)

Fulvio Ferrari è nato a Milano nel 1955. Ha studiato presso le università di Torino, Milano e Stoccolma. Dal 1981 svolge l’attività di traduttore letterario, traducendo prima dal tedesco, poi dallo svedese, dal norvegese e dall'olandese. Durante la sua attività di traduttore ha curato le versioni italiane di alcuni testi medievali nordici e olandesi. Tra gli autori da lui tradotti figurano: Hölderlin, Klaus Mann, Sven Delblanc, August Strindberg, Göran Tunström, Stig Dagerman, Fredrik Sjöberg, Knut Hamsun, Cees Nooteboom, Adriaan van Dis. È attualmente direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento.